La Romania aderirà al sistema del brevetto unitario il 1° settembre 2024

La Romania aderirà al sistema del brevetto unitario il 1° settembre 2024
Foto di Nicu Buculei / CC BY-SA 4.0.

A un anno dall'entrata in vigore del sistema del Brevetto Unitario, la Romania ha depositato il proprio strumento di ratifica dell'Accordo sulla Corte Unificata dei Brevetti (UPCA) presso il Consiglio dell'Unione Europea a Bruxelles. Questo permetterà agli utenti di beneficiare della più ampia protezione offerta dal Brevetto Unitario. 

La Romania si unirà al sistema del Brevetto Unitario a partire dal 1 settembre 2024, ampliando così il mercato di circa 19 milioni di persone.

L'Accordo sulla Corte Unificata dei Brevetti (UPCA), operativo dal 1 giugno 2023, è stato istituito per centralizzare la risoluzione delle controversie relative ai brevetti europei. Il sistema offre una protezione uniforme in tutti gli Stati membri partecipanti, con la sede centrale del tribunale a Parigi e una sezione a Monaco di Baviera. La Corte d'Appello si trova in Lussemburgo.

Il Presidente dell'EPO, António Campinos, ha sottolineato l'importanza del nuovo sistema brevettuale per le imprese innovative rumene e per gli Stati membri dell'UE interessati all'integrazione economica europea.
Nel primo anno di attuazione del Brevetto Unitario, l'EPO ha ricevuto oltre 28.000 richieste e registrato quasi 27.700 Brevetti Unitari. Questo dimostra l'attrattiva del sistema per le PMI, grazie ai costi inferiori, alla procedura semplificata e alla maggiore certezza legale​​.

Inoltre, l'EPO accetterà richieste di ritardo nella registrazione dell'effetto unitario per coprire la Romania, offrendo agli utenti maggiore flessibilità. Questo è particolarmente utile per le imprese che desiderano una protezione brevettuale estesa in tutta l'UE, inclusi i nuovi membri come la Romania.

Posta un commento